Giorgio Espen, quando il disegno si connette con il territorio - itBussolengo

itBussolengo

INTERVISTE STORIA

Giorgio Espen, quando il disegno si connette con il territorio

Giorgio Espen

Chi non ha visto, almeno una volta in questi giorni, i manifesti della fiera di San Valentino? In questa speciale intervista a tema, ho avuto l’occasione di parlare con Giorgio Espen, colui che, con il semplice tocco di una matita, ha saputo dare vita al personaggio di Valentina che è stata riproposta in questo secondo anno in una veste inedita a tema medioevale.

Figlio d’arte, Giorgio (o meglio Espen per gli amici) è forse una delle figure più interessanti del veronese. Artista e noto graphic designer, nel corso degli anni Espen è riuscito a ritagliarsi un ruolo privilegiato creando una schiera sempre più numerosa di appassionati che sui social hanno imparato a conoscerlo. Ma non vi dico di più e gli lascio direttamente la parola. Giorgio infatti, ha risposto alle domande con il sorriso e tanta professionalità.

Intervista a Giorgio Espen

Espens Quadro Lungo
Espens Quadro Lungo

Ciao Giorgio, grazie per l’intervista e benvenuto su itBussolengo. Ho visto i tuoi disegni e le vignette che pubblichi sui social e sono davvero molto belle. Mi racconti da dove viene la passione per il disegno?

Ciao Valentina, saluto tutti i lettori di itBussolengo ed eccomi qua… chiamami pure “ESPEN”, come mi chiamano tutti gli amici, che lo preferisco al nome.

Sono felice che piacciano i miei disegni. Sono una figura poliedrica, cioè un po’ illustratore e un po’ fumettista. Cerco di accontentare tutti i gusti, dai ragazzini agli adulti, ma prima di tutto cerco di divertirmi io. Disegno per talento, ma anche per passione: si tratta di una specie di droga serale a cui non posso rinunciare. Devo disegnare su carta ciò che ho in testa. Disegno da quando ero piccolissimo, da circa un mezzo secolo dunque.

Sono cresciuto documentandomi e seguendo vari stili dei grandi miei maestri del passato, da Jacovitti a Milo Manara (tra gli italiani). Per ciò che riguarda gli autori stranieri ho un’immensa passione anche per i Manga giapponesi. Adoro il tratto del disegnatore francese Moebius e la satira e l’ironia del disegnatore Édouard Karali, in arte EDIKA.

La lunga carriera di Espen, ma non solo

Leggendo la tua biografia, ho notato che hai davvero un curriculum di tutto rispetto: solo per citare alcune tue esperienze hai partecipato a diverse fiere anche di importanza nazionale e hai all’attivo alcune collaborazioni con testate locali importanti: la soddisfazione più grande che hai avuto nella tua carriera qual è stata?

Soddisfazioni ne ho avute tante, ma tra le più recenti posso menzionare le diverse partecipazioni in TV dal giornalista Gigi Vesentini (TeleArena). Sono stato inoltre ospitato in qualità di disegnatore ufficiale per il Consorzio Soave al Vinitaly e Soave Versus (dove disegnavo live per il pubblico). Ogni mese realizzo delle copertine illustrate di Pantheon Magazine. Non posso inoltre che citare la realizzazione del manifesto della “Fiera di San Valentino” di Bussolengo (mio paese natale): per me è un grande orgoglio aver mantenuto, seppur in abiti differenti per il Villaggio Medioevale (alla Festa), il mio personaggio inventato di nome “Valentina” che prosegue come una collezione di illustrazioni (spero che i bussolenghesi notino questa continuità e collezionino le immagini …in caso posso caricare i file sul mio sito a disposizione di chi lo volesse nell’edizione 2020 e nuova 2022).

È molto bello e importante secondo me avere un brand che vada a caratterizzare un determinato un paese o ancora una determinata festa: la gente identifica quel personaggio con continuità e fiducia anche se è cosciente che è un personaggio disegnato e non reale.

Giorgio Espen, piccole e grandi difficoltà

Giorgio Espen Fumettista 3
Giorgio-Espen-Fumettista-3

Giriamo invece la domanda: l’aspetto più difficile del tuo lavoro qual è?

Le cose facili non esistono, come il segreto per dimagrire o per la felicità. Bisogna lavorarci ogni giorno, avere il “chiodo fisso” su un obiettivo e, appena si presenta l’occasione, infilarcisi dentro come una porta aperta.

Tra fare il fumettista e l’illustratore devo dire che il fumettista ha bisogno di creare dei personaggi e un racconto che piaccia o che diverta. Alle spalle c’è un “lavorone” di insuccessi prima di testare una strada che vada bene. L’illustratore, invece, ha bisogno di trovare anche in una sola illustrazione la posa giusta, il personaggio giusto, una documentazione adeguata a vesti e location, poi disegnare il tutto a mano, colorarlo e vedere se prima piace a me. In seguito lo posso proporre a chi me lo ha commissionato.

Mi richiedono anche ritratti a fumetti, ma il più delle volte sono disegni di privati che rimangono in una cornice. Dà più soddisfazione per me sapere che un disegno realizzato magari per un deejay diventi copertine di cd, t-shirt, locandine di concerti. Insomma la diffusione dà più soddisfazione, ma nulla è un “peso” perchè mi diverto a creare anche se vi sono difficoltà.

I manifesti di Giorgio Espen e la nascita del personaggio di Valentina

Parliamo dei manifesti legati alla fiera di San Valentino. Questo è infatti il secondo anno che collabori con il Comune: mi racconti com’è nato il personaggio di Valentina e com’è cambiata quest’anno?

Bene, vorrei innanzitutto dire “Grazie all’Amico Massimo!” Ci siamo conosciuti ad un evento dov’ero stato invitato a Bussolengo anni fa. Da lì è partito tutto: gli feci una dedica su disegni che porto solitamente nelle fiere come merchandising e lui mi chiese se volessi illustrare una locandina per San Valentino. Dissi: “WOW!”. Mi spiegò al telefono semplicemente ciò che avrei dovuto raffigurare. In settimana consegnai l’illustrazione di questa teenager di nome Valentina con la gonnellina nera e un maglione arancione sgargiante. Sullo sfondo apparivano le giostre da un lato e la chiesa di San Valentino dall’altro.

Non mancava l’esposizione dei trattori e neppure il padellone della Trippa: era nata la locandina di San Valentino 2020. Fu un anno difficile ma fu anche l’unica grande Fiera venuta bene tra Verona e provincia …e poi sappiamo purtroppo a marzo cos’è successo nel mondo. Da lì, nel 2021 siamo stati tranquilli anche per via delle chiusure del Governo. Nel 2022 è arrivato il momento di ripartire con una Valentina dai costumi medievali in tema con il villaggio medievale proposto quest’anno al Parco Sampò.
Mi sono documentato su abito, posa, spada, etc… Ho aggiunto gli antichi trattori raffigurati da un trattore d’epoca, la chiesa, la trippa e in mano una rosa di San Valentino caratteristica di Bussolengo.

I progetti per il futuro

Infine un’ultima domanda che ormai è diventata un classico nelle mie interviste: che progetti hai per il futuro?

Bella domanda… perchè ne ho tanti. Ogni weekend mi capitano cose inaspettate che si legano poi ad altre cose ed eventi o personaggi che incontro o mi vengono presentati, quindi talvolta sono sorprese anche per me.

Invece tra i progetti che spero, vi sono: essere ingaggiato per realizzare delle nuove copertine illustrate di mensili o essere ospite ancora in tv per far conoscere la mia arte (magari in qualche altra città), creare una mascotte simpatica per qualche ente o attività… mi piace mettermi in gioco, quindi lascio la mia porta aperta ad ogni persona che mi voglia contattare.

Essendo molto social, vi aspetto su instagram (tutte le sere alle ore 21) sul mio profilo @espen_fumetti …se volete vedermi disegnare iscrivetevi al mio canale youtube @espenfumetti e visitate il mio nuovo sito www.neurone.es dove vedrete il mio tratto sia con fumetti che con illustrazioni. Il mio slogan è appunto: “Se ti connetti… #espenfumetti” che è un invito a cercarmi e connettervi con la mia arte. Un abbraccio virtuale da Espen.

Giorgio Espen, quando il disegno si connette con il territorio ultima modifica: 2022-02-24T09:00:00+01:00 da Valentina Mericio

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Julieta B. Mollo

Molto interessante!!!

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x